Il Piacere Della Cucina

Imparare a cucinare piatti deliziosi per diverse occasioni e con diversi ingredienti.

Il Piacere Della Cucina

Provare diversi sapori piatti della cucina internazionale.

Il Piacere Della Cucina

Mantenere la salute con nuovo cibo in vostra dieta.

Il Piacere Della Cucina

Le migliori ricette selezionate.

Il Piacere Della Cucina

Il Piacere Della Cucina: preparare, mangiare e essere in buona salute.

mercoledì 30 settembre 2015

Manzo All’olio Di Rovato

Manzo All’olio Di Rovato

Ingredenti per 6 persone

1 Kg Cappello del prete di manzo
2 pz Acciughe salate 
25 gr Amido di mais
25 gr Burro
Aglio
Cipolla
Olio extravergine d'oliva Dop Sebino
Sale

Preparazione

Tritate finemente mezza cipolla e 2 spicchi di aglio; soffriggeteli in una casseruola con il burro e le acciughe. Aggiungete 2,5 litri di acqua, una presa di sale e portate a ebollizione.

Immergete la carne nel liquido e, per i primi 5’, togliete le impurità che verranno a galla. Proseguite poi la cottura per 2 ore.

Aggiungete quindi l’olio, poi l’amido di mais diluito in acqua fredda e cuocete la carne ancora per 20’, facendo attenzione a non farla attaccare. Togliete la carne dalla casseruola, aggiustate la densità del sugo di cottura, se serve, e servite il manzo affettato, ricoperto con il suo sugo. Accompagnatelo a piacere con polenta o crostoni di pane.

Calamari Ripieni Croati

Calamari Ripieni Croati

Ingredenti

1 cipolla dorata
1 spicchio d’aglio
12 calamari (1,5kg circa)
120 gr di riso Originario
finocchietto
oliosale
pinoli
prezzemolo
vino rosso

Preparazione

Pulite i calamari separando la sacca dai tentacoli.

Togliete la penna interna e togliete la pelle.

Pulite anche internamente e poi tritate i tentacoli.

Rosolate la cipolla tritata per 2 minuti, con 2 cucchiai di olio e l’aglio.

Unite i tentacoli e dopo 1 minuto il riso, che tosterete per 1 minuto.

Aggiungete 1 cucchiaio di pinoli e uno di prezzemolo e finocchietto tritati.

Bagnate con un bicchiere di vino, salate e cuocete per 1 minuto.

Spegnete, togliete l’aglio e farcite con il riso le sacche dei calamari, ma riempiteli solo per 2/3.
Chiudete l’estremità con uno stuzzicadenti.

Ungete una teglia di olio, metteteci i calamari ripieni croati e infornate per 35 minuti a 180°, aggiungendo un bicchiere d’acqua a metà cottura.

domenica 27 settembre 2015

Tave Kosi


Tave Kosi

Ingredenti per 8 persone

1 kg carne d'agnello
4-5 uova
100 g farina tipo 00
150 g burro
600-700 yogurt acido
sale

Preparazione

Tagliare la carne in pezzetti non troppo piccoli e metterla a bollire in un recipiente con dell'acqua salata. Nel frattempo preparare la salsa: mettere in un tegame 100g di burro e scioglierlo, aggiungere la farina, sempre mescolando. Appena la farina si scalda aggiungere un po' di brodo della carne e continuare a mescolare fino a farle prendere il bollore. Togliere la pentola dal fuoco e lasciarla raffreddare. Aggiunger lo yogurt, le uova precedentemente sbattute, un po' di sale e mescolare sino ad ottenere un composto omogeneo. Mettere la carne in una terrina di terracotta e versarvi sopra la salsa. Fare cuocere in forno per 15-20 minuti a temperatura 220°C.

giovedì 24 settembre 2015

La Carne Alla Pizzaiola Con Salsa All’origano

La Carne Alla Pizzaiola Con Salsa All’origano

Ingredenti per 4 persone

2 spicchi d’aglio
8 fettine di copertina di spalla di manzo o vitellone spesse circa 2 cm
20 g di olio extra vergine di oliva
400 g di pomodoro fresco (o pomodori pelati se non in stagione)
sale e pepe
una manciata di origano (meglio se fresco)

Preparazione

Tagliate l’aglio a pezzetti (se preferite tritatelo, oppure lasciatelo intero e toglietelo a fine cottura), mettetelo in una padella antiaderente con un filo d’olio, scaldatela bene e poi fate rosolare la carne un minuto per lato. Aggiungete nella padella il pomodoro fresco tagliato a pezzettoni (o i pelati) aggiustate di sale, portate la salsa a ebollizione e lasciate cuocere a fuoco basso, con la padella coperta, per 30 minuti.

Poi spegnete la fiamma, aggiungete l’origano, mescolate, regolate di sale e pepe e servite le fettine sui piatti accompagnate dal sugo e da una spruzzata di origano. Per chi volesse, l’origano può essere sostituito dal basilico oppure si può scegliere di usarli entrambi, il basilico deve essere fresco mentre l’origano può anche essere secco perché mantiene bene il suo aroma.

mercoledì 23 settembre 2015

Uovo Morbido Su Zuppa Gratinata Al Cavolo Nero

Uovo Morbido Su Zuppa Gratinata Al Cavolo Nero

Ingredenti per 6 persone

1 L Brodo vegetale 
1 pz Carota 
1 pz Cipolla 
1 pz Gambo di sedano 
6 pz Uova   
350 gr Cavolo nero 
Grana grattugiato
Olio extravergine d'oliva
Pane casareccio
Pepe 
Sale
Vino bianco secco 

Preparazione

Pulite sedano, carota e cipolla e tagliateli in piccola dadolata; rosolateli in una casseruola con 2-3 cucchiai di olio per 5-6’, poi sfumate con mezzo bicchiere di vino. Mondate il cavolo nero, eliminando le coste centrali, tagliatelo a pezzi e unitelo al soffritto; bagnate con il brodo e cuocete per 30’; regolate di sale verso fine cottura.

Tagliate 3 grosse fette di pane casareccio a uno spessore di circa 2 cm; togliete la crosta e frullatela nel robot da cucina. Dividete a metà le fette di mollica, ottenendone 6 pezzi. Metteteli sul fondo di 6 cocotte monoporzione in coccio, copriteli con un po’ delle verdure della zuppa. Riempite poi le cocotte con il brodo.

Cospargete con la crosta di pane frullata, un cucchiaio di grana e infornate a 200 °C per 10’. Rassodate intanto le uova per 6’, immergendole in acqua già bollente. Toglietele e raffreddatele in acqua fredda, poi sgusciatele delicatamente (il tuorlo è morbido). Sfornate le cocotte, appoggiate le uova sulla zuppa e servite subito con pepe.

domenica 20 settembre 2015

Pasticcio Di Lampuga

Pasticcio Di Lampuga

Ingredenti per 6 persone

½ cucchiaino di menta essiccata
1 cavolfiore
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 lampuga da 1,5 kg (o altro pesce simile)
2 cipolle
4 cucchiai di farina tipo 00
6 pomodori pelati
16 olive nere snocciolate
500 g di pasta brisée
olio extravergine di oliva
pepe
prezzemolo tritato
sale

Preparazione

Eviscerate e lavate la lampuga, eliminate testa e coda, tagliatela in grosse trance e diliscatela accuratamente. Condite i pezzi di pesce con sale e pepe, passateli nella farina, quindi friggeteli in un’ampia padella con abbondante olio extravergine di oliva finché saranno dorati.

Mondate e lavate il cavolfiore, riducetelo in cimette e cuocetelo al vapore per circa 10 minuti. In una larga padella fate dorare nell’olio le cipolle sbucciate e finemente tritate, quindi unite le cimette di cavolfiore, il prezzemolo, le olive sminuzzate, i pomodori pelati spezzettati, i capperi dissalati e la menta. Mescolate per insaporire e cuocete il tutto a fiamma dolce per circa 10 minuti, quindi togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Stendete la pasta brisée in due dischi e foderate con il primo una tortiera rivestita di carta da forno. Disponete sul fondo le trance di lampuga fritta, distribuitevi sopra il composto di verdure e ricoprite con la seconda sfoglia di pasta, sigillando perfettamente i bordi. Passate in forno a 150 °C per circa 1 ora, finché la superficie del pasticcio risulterà ben dorata, quindi sfornate e servite in tavola ben caldo.

giovedì 17 settembre 2015

Risotto Di Finferli E Speck


Risotto Di Finferli E Speck

Ingredenti per 2 persone

½ cipolla bionda
1 cucchiaio di olio evo
40 g di burro
50 g di speck in fetta spessa
70 ml di vino bianco secco


100 g di finferli (gallinacci)
180 g di riso vialone nano o carnaroli
brodo vegetale
sale e pepe

Preparazione

Spazzolate i finferli per rimuovere la terra, e passateli con un panno bagnato. Teneteli da parte. Sbucciate e tritate la cipolla e soffriggetela nell’olio in una casseruola dai bordi alti. Tagliate lo speck a listarelle sottilissime (avendo l’accortezza di rimuovere la cotenna), e aggiungetelo alla cipolla. Fate rosolare per un paio di minuti, quindi versate il riso e tostatelo, mescolando di continuo. Sfumate col vino e lasciate che evapori, quindi iniziate ad aggiungere brodo caldo, un mestolo alla volta, mescolando spesso. Verso la fine della cottura, quando il riso è ancora piuttosto al dente, aggiungete i finferli. Usate il liquido che i funghi rilasceranno per terminare la cottura del riso. Assaggiate e aggiustate di sale e pepe.

Una volta cotto (ma ancora molto all’onda e cremoso), rimuovete il risotto dal fuoco e mantecate col burro freddo e, se piace, del parmigiano grattugiato (che in questo caso ho omesso). Servite subito.

mercoledì 16 settembre 2015

Gamberi Sulla Crema Di Broccolo

Gamberi Sulla Crema Di Broccolo

Ingredenti per 4 persone

1 pz Filetto di acciuga sott'olio 
12 pz Code di gambero rosso medio 
80 gr Pane di grano duro 
600 gr Broccoli puliti
Aglio
Olio extravergine d'oliva
Peperoncino
Sale

Preparazione

Riducete i broccoli in cimette; lessatele con uno spicchio di aglio in acqua bollente salata per 10’; scolatele, conservando l’acqua di cottura, e tenetene da parte alcune.

Frullate il resto con 350 g dell’acqua di cottura, l’acciuga, un pizzico di sale e uno di peperoncino e mezzo spicchio di aglio. Tagliate il pane a dadini e rosolateli in una padella con un filo di olio per 1’.

Togliete i dadini di pane e nella stessa padella rosolate le code di gambero a fuoco dolce per 2’ con un filo di olio, un pizzico di sale e uno di peperoncino. Distribuite la crema nei piatti, completate con il pane, i gamberi e le cimette di broccolo e servite.

domenica 13 settembre 2015

Caiettes

Caiettes

Ingredenti per 4 persone

½ costola di sedano
½ l di latte
1 rametto di rosmarino
1 uovo
2 salsicce
3 cucchiai di trito aromatico fresco (salvia, rosmarino, timo)
80 g di burro
80 g di spinaci già lessati
250 g di farina
800 g di pane raffermo
noce moscata
pepe
qualche foglia di salvia
sale

Preparazione

In una terrina sbriciolate grossolanamente il pane e bagnatelo con il latte; aggiungete anche l’uovo sbattuto, un pizzico di sale e la farina. Mescolate, coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per circa mezz’ora. Mondate e lavate il sedano e tritatelo finemente con il rosmarino e la salvia; strizzate gli spinaci e tritate anch’essi; incorporate spinaci ed erbe aromatiche nell’impasto per gli gnocchi preparato in precedenza, aggiungendo un pizzico di noce moscata; aggiustate di sale e mescolate con cura. Mettete a bollire l’acqua per cuocere gli gnocchi e preparate il condimento: lasciate fondere 60 g di burro in una casseruola, aggiungete le salsicce sbriciolate e fatele rosolare velocemente a fiamma vivace. Quando la salsiccia sarà cotta, unite anche il trito di erbe aromatiche (salvia, rosmarino, timo) e mescolate. Cuocete gli gnocchi prelevando l’impasto con l’aiuto di un cucchiaio e gettandolo nell’acqua bollente salata: a mano a mano che le caiettes risalgono in superficie, scolatele con il mestolo forato e disponetele in una pirofila imburrata. Aggiungete il condimento di salsiccia ed erbe, mescolate con cura e cospargete la superficie con qualche fiocchetto di burro. Mettete a gratinare nel forno già caldo a 180 °C per circa 10 minuti e servite in tavola. ] In una terrina sbriciolate grossolanamente il pane e bagnatelo con il latte; aggiungete anche l’uovo sbattuto, un pizzico di sale e la farina. Mescolate, coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per circa mezz’ora.

Mondate e lavate il sedano e tritatelo finemente con il rosmarino e la salvia; strizzate gli spinaci e tritate anch’essi; incorporate spinaci ed erbe aromatiche nell’impasto per gli gnocchi preparato in precedenza, aggiungendo un pizzico di noce moscata; aggiustate di sale e mescolate con cura.
Mettete a bollire l’acqua per cuocere gli gnocchi e preparate il condimento: lasciate fondere 60 g di burro in una casseruola, aggiungete le salsicce sbriciolate e fatele rosolare velocemente a fiamma vivace. Quando la salsiccia sarà cotta, unite anche il trito di erbe aromatiche (salvia, rosmarino, timo) e mescolate.


Cuocete gli gnocchi prelevando l’impasto con l’aiuto di un cucchiaio e gettandolo nell’acqua bollente salata: a mano a mano che le caiettes risalgono in superficie, scolatele con il mestolo forato e disponetele in una pirofila imburrata.


Aggiungete il condimento di salsiccia ed erbe, mescolate con cura e cospargete la superficie con qualche fiocchetto di burro. Mettete a gratinare nel forno già caldo a 180 °C per circa 10 minuti e servite in tavola.

giovedì 10 settembre 2015

Frittelle Di Baccalà


Frittelle Di Baccalà

Ingredenti

10 grammi di lievito di birra
200 grammi di farina 0
200 ml di acqua
400 grammi di baccalà ammollato
Olio di arachidi per friggere
Pepe
Sale

Preparazione

Tenete il baccalà in ammollo per tre giorni, cambiando l’acqua due volte al giorno. Bollitelo in acqua salata per 30/40 minuti, scolatelo, eliminate la pelle, tagliatelo a pezzi e lasciatelo raffreddare. Preparate la pastella mettendo in una ciotola la farina. Sciogliete il lievito nell’acqua appena intiepidita, versate l’acqua sulla farina, aggiungete sale e pepe e mescolate con una forchetta. Unite anche il baccalà nell’impasto, mescolate, coprite la ciotola e lasciate riposare per un’ora. Mettete l’olio in un pentolino e fatelo riscaldare: testate la temperatura con una goccia di impasto, poi calate pochefrittelle alla volta aiutandovi con il cucchiaio. Lasciate cuocere le frittelle di baccalà a fiamma dolce girandole spesso con una forchetta. A doratura toglietele con una schiumarola e fatele asciugare su carta assorbente.

mercoledì 9 settembre 2015

Chiffon Cake Alla Carota

Chiffon Cake Alla Carota

Ingredenti per 10 persone

5 gr Lievito per dolci 
5 pz Tuorli
6 pz Albumi
15 gr Maizena 
100 gr Zucchero 
110 gr Farina 
120 gr Succo di carota
Olio di girasole
Sale

Preparazione

Montate con la frusta a bagnomaria i tuorli con 30 g di zucchero e il succo di carota, lavorando fino a ottenere uno zabaione. Montate a neve gli albumi con 70 g di zucchero (meringa).

Mescolate delicatamente la meringa con lo zabaione alla carota. Mescolate la farina con la maizena, 4 g di sale e il lievito e aggiungetela, passandola attraverso un setaccio, agli albumi mescolati con lo zabaione; unite anche 70 g di olio mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non far sgonfiare l’impasto.

Ungete di olio solo il fondo di uno stampo a ciambella non antiaderente di 22 cm di diametro con il bordo mobile. Infornate a media altezza a 160 °C per 20′. Controllate la cottura infilando nella torta uno stecchino che dovrà uscirne ben asciutto.

Sfornatela e rovesciate lo stampo infilandolo su di una bottiglia piena di acqua; lasciate intiepidire la torta: “appesa” in questo modo a testa in giù non si affloscerà. Toglietela dallo stampo e servitela a piacere con panna montata leggermente zuccherata e aromatizzata con scorza di arancia grattugiata.

domenica 6 settembre 2015

Frittelle Di Riso Al Rum

Frittelle Di Riso Al Rum

Ingredenti per 4 persone

1 bustina di vanillina
2 bicchierini di rum bianco
2 stecche di cannella
2 uova
3 banane
4 cucchiaini di zucchero a velo
7 dl di latte
200 g di zucchero semolato
300 g di riso parboiled
la buccia grattugiata di 1 limone non trattato
olio di semi di arachidi

Preparazione

In una casseruola portate a ebollizione il latte e versatevi il riso, facendolo cuocere per circa 15 minuti insieme con lo zucchero semolato, le stecche di cannella, la buccia grattugiata di limone e la vanillina, mescolando di tanto in tanto.

Quando il composto avrà assunto una consistenza omogenea e cremosa e il riso risulterà cotto ma ancora al dente, trasferitelo in una terrina ed eliminate la cannella; incorporate il rum e le uova, uno alla volta, quindi unite le banane sbucciate e tagliate a rondelle regolari e amalgamate il tutto con cura.

Scaldate in una capiente padella abbondante olio di semi di arachidi e, appena comincerà a friggere, versatevi a cucchiaiate l’impasto, a mucchietti ben distanziati tra loro che appiattirete un poco con il dorso di un cucchiaio di legno. Fate dorare uniformemente le frittelle da entrambi i lati per 5-6 minuti.

A mano a mano che saranno pronte, prelevate le frittelle con un mestolo forato e adagiatele su qualche foglio di carta assorbente da cucina affinché perdano l’unto in eccesso. Suddividete i dolcetti sui piatti da dessert individuali, spolverizzateli con lo zucchero a velo e serviteli in tavola caldissimi.

mercoledì 2 settembre 2015

Limonata All’anguria

Limonata All’anguria

Ingredenti

125 ml di acqua
150 ml di succo di limone fresco
400 g di polpa di anguria dolce e matura senza semi e tagliata a cubetti
600 ml di acqua
ghiaccio e qualche foglia di menta fresca
Preparazione

Mettete l’anguria nel frullatore e frullate fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Se volete un succo puro, ripetete l’operazione quattro volte con la stessa quantità di anguria, quindi filtrate il tutto con un setaccio a maglia fine.

Mescolate il succo di limone fresco, quello di anguria e l’acqua. Aggiungete lo sciroppo semplice a piacimento.

Servite con molto ghiaccio e qualche foglia di menta fresca nel bicchiere.

Altre opzioni

Utilizzando uno scavino, arricchite la limonata con qualche pallina di anguria e melone (anche l’ananas va benissimo).

Sostituite metà dose di acqua con acqua frizzante per donarle un tocco di effervescenza in più.

Con un po’ di latte di cocco di buona qualità potete trasformare questa limonata in un cocktail esotico.

Aggiungendo uno spruzzo di vodka ne farete una bevanda più trasgressiva.